Biglietti

Linee e orari

News

Vantaggi

Assistenza

Gite in Treno

Accedi

Non hai un account?

Trenord per BookCity Milano: 15 podcast di brani letterari da ascoltare in viaggio

giovedì 01/12/2022

Dal 16 al 20 novembre torna per l’undicesima edizione BookCity Milano, manifestazione dedicata al libro e alla lettura promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, dall’Associazione BookCity Milano e da AIE – Associazione Italiana Editori, che quest’anno racconterà “La vita ibrida”. 

Ovvero la complessità del mondo contemporaneo: “Il mondo di oggi è ibrido. Ibrido il lavoro, ibrida la vita, sempre più scissa tra online e offline, ibride la comunicazione e la narrazione, ibridi sono l’identità e i generi, ibrida è l’esperienza delle nuove generazioni e, dall’alba dei tempi, ibride sono le culture. In un mondo alla ricerca di semplificazioni rassicuranti, la parola ibrido può spaventare; eppure, ibrido è da sempre il terreno più fertile per il germogliare della cultura e delle arti”.


Anche il viaggio in treno è per natura un’esperienza culturale ibrida, perché provoca l’incontro con l’altro: altri luoghi, altre persone, altre realtà, altre storie. Ogni giorno, sulle carrozze di un treno si vivono numerosissimi incontri, origine di reazioni, situazioni, cambiamenti. A bordo dei treni si lavora, si legge, si parla, si ascolta, si aspetta. 


Per celebrare e arricchire questa esperienza culturale, in occasione di BookCity Milano 2022 Trenord regala a chi viaggia 15 nuovi incontri, con i podcast di brani letterari interpretati da attori professionisti. Saranno pubblicati a partire dal 21 novembre, secondo il seguente calendario, su questa pagina www.trenord.it/sultreno e sull’App Trenord; saranno raggiungibili anche dai canali di BookCity Milano.

 

Episodio 2. Josè Saramago, A volte il mattino aiuta (tratto da Di questo mondo e degli altri, Feltrinelli) 

Il viaggio letterario prosegue con Josè Saramago, Premio Nobel per la Letteratura 1998. 
Nato nel 1922 ad Azinhaga, in Portogallo, si trasferisce a Lisbona con la famiglia. Le difficoltà economiche lo costringono ad abbandonare gli studi e a intraprendere diversi lavori, anche in ambito giornalistico ed editoriale. 
Il suo primo romanzo risale al 1947; la sua opera non è accolta con benevolenza dal regime dittatoriale portoghese, che terrà costantemente sotto controllo Saramago e i suoi scritti, in cui traspare il suo impegno politico – nel 1969 si iscrive clandestinamente al Partito Comunista Portoghese. Negli anni Sessanta, si dedica alla critica letteraria e scrive poesie, cronache, romanzi.
Con la fine del regime fascista in Portogallo nel 1974, si dedica completamente alla scrittura. Sono gli anni delle opere che gli meritano il Nobel – “Storia dell’assedio di Lisbona” (1989), “Il Vangelo secondo Gesù Cristo” (1991) – perché «con parabole sostenute da immaginazione, compassione e ironia ci permette di afferrare una realtà illusoria». È una decisione che suscita polemiche nel mondo cattolico, a causa delle sue posizioni antireligiose. Muore nel 2010. 
“Di questo mondo e degli altri” raccoglie 73 cronache, pubblicate inizialmente tra il 1968 e il 1969 per i giornali “A Capital” e “Jornal do Fundão”, che descrivono episodi di vita reale, con temi e registri diversi: le conseguenze di un sisma, le sue umili origini, la sua infanzia. Nei racconti che compongono il volume ci sono già le suggestioni che negli anni a venire si leggeranno nella sua opera.

 

 


 


CALENDARIO PROSSIME USCITE

21-nov

Ada Negri- Le Strade

01-dic

Josè Saramago - A volte il mattino aiuta

12-dic

Louise Doughty - Binario Sette

22-dic

Ermanno Olmi - Il Ragazzo della Bovisa

12-gen

Tracy Chevalier - La vergine azzurra

23-gen

Flannery O'Connor - Il treno

03-feb

Dino Buzzati - Qualcosa era successo


A sottolineare ulteriormente il legame fra viaggio e cultura saranno anche momenti di lettura dal vivo dei brani, che saranno proposti sulla linea che collega Bergamo e Brescia nel 2023, anno in cui le due città saranno Capitale della Cultura.