Biglietti

Linee e orari

News

Vantaggi

Assistenza

Gite in Treno

Accedi

Non hai un account?

Trenord partecipa a Distretto Italia, progetto di orientamento e inserimento professionale rivolto ai giovani tecnici

venerdì 21/04/2023

Promossa da Consorzio ELIS, l’iniziativa raduna 34 aziende per contrastare il fenomeno dei Neet e guidare i giovani alla riscoperta delle professioni tecniche

 

«Un grandissimo progetto di rilancio, che guarda al Paese e alle persone». Così Marco Piuri, Direttore Generale del Gruppo FNM e Amministratore Delegato di Trenord, ha definito Distretto Italia, iniziativa promossa dal Consorzio ELIS che coinvolge 34 aziende, fra cui Gruppo FNM e Trenord, con l’obiettivo comune di orientare i giovani tra i 16 e i 30 anni nelle scelte di studio e di lavoro, formarli e inserirli nelle aziende.

 

Nel video che presenta il progetto, Piuri spiega che «Distretto Italia vuole recuperare le professionalità tecniche e operative fondamentali e necessarie per il Paese, per realizzare gli sviluppi e gli investimenti previsti utilizzando le risorse che sono messe a disposizione a livello nazionale ed europeo».

 

Oltre a questo, Distretto Italia mira anche a contrastare il fenomeno dei Neet – sono tre milioni i giovani che in Italia non studiano e non lavorano. Il percorso ha preso il via con un’analisi sul fabbisogno di competenze realizzata su 12 aziende, che ha individuato complessivamente 10mila posti di lavoro vacanti per ruoli tecnici nei settori energia, TLD, costruzioni, digitale.

 

Piuri ha spiegato che «Come Gruppo che opera nella mobilità, abbiamo bisogno anche noi, per le ferrovie, per le autostrade, per le attività dei servizi su gomma. Abbiamo indicato il nostro fabbisogno di 300 persone».

 

Dal 13 aprile ha preso il via la fase operativa di Distretto Italia, con l’avvio di quattro Scuole dei Mestieri, che prepareranno i primi tecnici da inserire nelle aziende. Saranno corsi per posatori di fibra ottica, responsabili di cantiere e impiantisti elettrici, che prevedono 5 settimane di formazione e poi l’avvio al lavoro, e un corso per programmatori software, della durata di 20 settimane.

 

I corsi saranno organizzati su tutto il territorio nazionale; le candidature sono possibili sulla piattaforma digitale www.distrettoitalia.elis.org.

 

Accanto alle Scuole dei Mestieri, finalizzate alla formazione e all’inserimento nel mondo del lavoro, Distretto Italia prevede altre due linee di intervento. Da una parte, Scuola per la Scuola, cioè attività di orientamento attraverso PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento) svolte da istituti scolastici e università coinvolgendo più aziende contemporaneamente.

 

La terza linea d’intervento è Officine Futuro, percorsi di orientamento per gli studenti che utilizzeranno metodi innovativi – per esempio il gaming – e coinvolgeranno anche docenti e genitori.