Biglietti

Linee e orari

News

Vantaggi

Assistenza

Gite in Treno

Accedi

Non hai un account?

Il viaggio di Sebastian

giovedì 03/12/2020

3 dicembre 2020. Nella Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità raccontiamo la giornata tipo di un nostro viaggiatore e il servizio dedicato.  

In un anno del tutto particolare, in cui si è registrata una riduzione fortissima dei viaggiatori, quello che non è venuto mai meno è il diritto di tutti alla mobilità. Nel caso specifico dei viaggiatori con disabilità.  
Il team Trenord che lavora in stretta collaborazione con i gestori delle infrastrutture FNM e RFI - perché il viaggio non si compone mai del solo treno, anche l’accesso in Stazione è altrettanto importante -, nel 2019 era arrivato a gestire oltre venticinquemila servizi di assistenza. 

 

 

Sebastian A bordo

 

 

Quest’anno, nonostante l’emergenza Coronavirus abbia più che dimezzato la mobilità delle persone disabili o a ridotta mobilità in Lombardia, l’attività di assistenza non si è certo fermata, anzi. Approfittando del calo fisiologico delle richieste, il personale che si occupa dell’organizzazione dei viaggi delle persone con disabilità si è impegnato in un percorso di miglioramento del servizio offerto, rafforzando la relazione con i propri clienti.  

 

 

Di fronte a un tale contesto - spiega Antonio Foti, referente dell’attività di Assistenza Disabili -, ci siamo posti l’obiettivo di ottimizzare la qualità delle relazioni con la nostra clientela rassicurando chiunque ci ha contattato al numero verde o agli indirizzi mail di riferimento sulla nostra vicinanza e sulla garanzia che i servizi di assistenza attivi su entrambe le Reti sarebbero stati comunque, ed in ogni caso, erogati. Siamo sicuri che il nostro personale abbia contribuito attivamente a ridurre l’isolamento sociale al quale le persone con disabilità erano ancora più soggette durante la quarantena”.

 

 

Nel breve le prospettive del servizio di assistenza sono ancora migliori, perché l’importantissimo rinnovo della flotta in atto, già di per sé, consentirà viaggi ancora più confortevoli per tutti. Restano, indubbiamente, tantissime le cose da fare, dalle attività manutentive in stazione alla semplificazione dell’informazione alla nostra clientela ma, siamo più che convinti, che il nostro impegno quotidiano contribuisca a tenere acceso il livello di attenzione sull'obiettivo, sempre urgente, attuale e sfidante, di abbattere le barriere architettoniche e di favorire concretamente le pari opportunità”.

assistenza ai disabili

 

 

 

 

Se l’elenco delle attività o i numeri non possono essere del tutto rappresentativi dell'impegno profuso e del servizio offerto, può certamente di più la testimonianza di Sebastian, studente di Monte Isola alle prese con una sua “giornata tipo” da viaggiatore sulla linea Brescia-Iseo. 

 

 

icona_playpreview_video