Biglietti

Linee e orari

News

Vantaggi

Assistenza

Gite in Treno

Accedi

Non hai un account?

Dal 12 dicembre, biglietti transfrontalieri a data fissa di utilizzo

venerdì 10/12/2021

 

Anche i biglietti acquistati in biglietteria, punti vendita autorizzati, self-service saranno a data fissa con utilizzo nel giorno scelto dal cliente in fase di acquisto

Possibile richiedere rimborso in caso di impossibilità al viaggio

 

Da domenica 12 dicembre per i collegamenti transfrontalieri fra Lombardia e Canton Ticino cambia la modalità di utilizzo dei biglietti acquistati in biglietteria, presso punti vendita autorizzati e self-service di stazione: anche i titoli di viaggio comperati tramite questi canali saranno a data fissa con utilizzo nel giorno scelto dal cliente durante la fase di acquisto, come già avviene per la vendita sui canali online di Trenord. La nuova modalità uniforma l’esperienza di utilizzo dei titoli di viaggio a quella già adottata dagli altri operatori ferroviari in Canton Ticino.

Nella data indicata, i biglietti solo andata avranno validità di 4 ore a partire dal momento della convalida, che è obbligatoria.

Per quanto riguarda i biglietti andata e ritorno, la convalida nel giorno indicato sul biglietto è obbligatoria per il viaggio di andata. Il ritorno deve essere effettuato nella stessa giornata, entro le ore 24.

Come per tutti i biglietti la cui data di utilizzo è predefinita in fase di acquisto, anche per i nuovi titoli di viaggio cartacei e magnetici transfrontalieri, nel caso in cui il passeggero fosse impossibilitato all’utilizzo nella data prevista sarà possibile richiedere il rimborso fino alle 23.59 del giorno precedente in biglietteria o online sul sito trenord.it. Inoltre, solamente per i nuovi titoli cartacei e magnetici sarà possibile chiedere il rimborso (in biglietteria o online) anche nel giorno indicato sul biglietto, purché questo non sia stato già convalidato.

Il provvedimento riguarderà i titoli di viaggio corsa semplice e andata/ritorno per viaggiare su tutti i servizi transfrontalieri, sia in Lombardia sia nella Comunità tariffale Arcobaleno, in Ticino e nel Moesano.

 

 

Comunicato stampa