TOGETHER, THE TRAIN IS SAFER

Tickets

ROUTES AND TIMETABLES

News

Benefits

Assistance

Gite in Treno - Train trips

Enter

Do you already have a Trenord account?

TOGETHER, THE TRAIN IS SAFER

THIS CONTENT IS ONLY AVAILABLE IN ITALIAN

 

La nuova provocatoria sfida sulla buona educazione.

Siamo certi di interpretare il pensiero della maggior parte dei nostri Clienti, nel dare loro voce in questa questa campagna di sensibilizzazione sul buon utilizzo del mezzo pubblico. A maggior ragione in questo periodo.

 

“Chi non mette la mascherina è irritante come chi parla al telefono a voce alta e scorretto come chi lascia i rifiuti sul sedile.”

“Chi non rispetta il distanziamento minimo è fuori luogo come chi non paga il biglietto e insopportabile come chi mette i piedi sul sedile.”

“Chi non utilizza un sedile libero è fastidioso come chi non rispetta la fila in biglietteria e ingombrante come chi occupa un posto con la valigia.”

Non sono luoghi comuni, ma sensazioni reali, provate da chi viaggia ogni giorno – usando attenzione, buona educazione e buonsenso – sui nostri treni.
In questa nuova campagna gli atti di maleducazione diventano quasi dei “moniti” per chi ancora non ha capito che vanno recuperate innanzitutto le buone maniere, perché l’esperienza di ognuno (clienti e personale) non diventi un susseguirsi di disagi, malumori e fastidi.

fastidioso



Additiamo in modo chiaro il “cattivo esempio” da non seguire, perché siamo convinti che basti poco da parte di ciascuno – ovvero un po’ di sana buona educazione – perché cambi l’esperienza di viaggio di tutti. Crediamo che possa aiutarci per ridare fiducia a chi viaggia con noi, scegliendo di utilizzare il treno in un momento ancora difficile a causa del Covid-19. L’obiettivo di questa azione di sensibilizzazione, sicuramente un po’ forte e diretta, è anche quello di coinvolgere chi la pensa come noi nell’educare al rispetto del treno e degli altri passeggeri, bollando come sbagliati certi comportamenti che purtroppo, a prescindere dall’emergenza epidemiologica, certe persone “maleducate” attuano in ogni momento e situazione, provocando disagio e malumore in chi invece si comporta sempre correttamente.

 

Utilizzando un tono provocatorio e ironico, la nuova campagna educational di Trenord vuole ottenere un effetto incisivo: generare un cambiamento da parte dei viaggiatori che non seguono ancora le regole. L’idea di fondo è che non seguire le norme anticontagio non è semplicemente scortese, ma è anche pericoloso, e che i viaggiatori peggiori sono quelli che non rispettano le norme (anche quelle anti Covid-19).

 

Non rispettare la fila in biglietteria, occupare un posto con la valigia, non pagare il biglietto, mettere i piedi sul sedile, parlare al telefono a voce alta, lasciare i rifiuti sul sedile sono da sempre atteggiamenti sbagliati e irritanti, che in questa originale campagna vengono paragonati, per la loro negatività, ai comportamenti negligenti di chi non segue le basilari norme anti-contagio come rispettare il distanziamento minimo e mettere la mascherina.

 

Un messaggio che vuole innescare fiducia nella reale possibilità di muoversi in treno in sicurezza - entro il perimetro delineato dalle norme vigenti - se tutti i viaggiatori rispettano queste semplici regole. Siamo dalla parte del viaggiatore educato e rispettoso delle buone norme di comportamento, e lo accompagniamo durante il suo viaggio.

 

Nella convinzione che per la sicurezza di ciascuno serve la collaborazione di tutti e che insieme, il treno è più sicuro.