VELOSTAZIONI

velostazione 740

VELOSTAZIONI - LASCIA LA BICI IN STAZIONE

Con le Velostazioni di rete Ferrovienord l'integrazione bici+treno è ancora più sicura. Con depositi protetti, il cui accesso è regolamentato dal possesso della tessera Io viaggio, Itinero, le Velostazioni rappresentano un plus per i viaggiatori che per raggiungere la stazione, o per muoversi dalla stazione, hanno bisogno della propria bici.

VelostazioniAd oggi le Velostazioni accessibili con tessera IO Viaggio sulla rete Ferrovienord sono 11  per quasi 800 posti per bicicletta recintati e accessibili per i possessori di tessera Io viaggio, Itinero o CRS Trasporti, entro fine anno altre 3 Stazioni [Garbagnate Groane, Merone, Rovato] saranno dotate di questo servizio e diventeranno "Velostazioni", per proseguire al ritmo di 5 l'anno per coprire quanto più territorio possibile.


LE VELOSTAZIONI CON TESSERA IO VIAGGIO* [Vedi la Mappa]

  • Bruzzano; 
  • Busto Arsizio; 
  • Castano Primo; 
  • Cesate; 
  • Como Borghi; 
  • Cormano-Cusano Milanino; 
  • Gerenzano-Turate; 
  • Grandate;
  • Saronno; 
  • Turbigo; 
  • Vanzaghello-Magnago.


* [in altre otto Stazioni della Rete sono presenti depositi bici accessibili con modalità differenti. Tutte le info su Ferrovienord.it]

 

COME ACCEDERE ALLE VELOSTAZIONI?

L'accesso è gratuito e per accedere agli spazi di deposito bici è necessario possedere una tessera Itinero o io Viaggio e essere registrati sul sito di Trenord.
Nella propria pagina personale MyTrenord occorre cliccare sul pulsante "Accedi alle Velostazioni" e seguire le istruzione per abilitare la propria tessera all'apertura del cancello della stazione [fino a 3 contemporaneamente] a cui si è interessati. L'abilitazione è velocissima e la tua bici sarà al sicuro.

 

A CHI E' DEDICATO IL SERVIZIO

E' prevalentemente un servizio pensato per i pendolari o comunque per chi effettua viaggi frequenti ma può essere utile a tutti, a chi deve lasciare la bici alla Stazione per prendere il treno fino alla lavoro o alla scuola, ma anche per chi vuole avere a disposizione la propria bici una volta sceso dal treno, magari per raggiungere il lavoro o la scuola in alternativa ai servizi di bike sharing.