• News
  • Sala Stampa
  • Comunicati stampa
  • MARCO PIURI, AD TRENORD: “BERGAMO EUROPEA CON I TRENI ALL’AEROPORTO: DUE CORSE ALL’ORA DA MILANO A ORIO AL SERIO”

MARCO PIURI, AD TRENORD: “BERGAMO EUROPEA CON I TRENI ALL’AEROPORTO: DUE CORSE ALL’ORA DA MILANO A ORIO AL SERIO”

"Il lavoro sulle infrastrutture è essenziale per rafforzare il servizio ferroviario in provincia di Bergamo, servita ogni giorno da 517 corse. Il treno è un valore che cresce in questo territorio: nelle stazioni bergamasche registriamo ogni giorno oltre 76mila passaggi. E le performance migliorano: la linea Milano-Bergamo via Treviglio, è passata dal 78% di puntualità di fine 2018 all'84% di aprile. La strada è quella giusta e il potenziamento delle infrastrutture è una componente determinante per migliorare ancora".È quanto affermato da Marco Piuri, Amministratore Delegato di Trenord, oggi al convegno "Le vie del lavoro. Infrastrutture per una Bergamo europea" organizzato dalla sezione territoriale della Cisl."Nella bergamasca ci sono infrastrutture da ammodernare e potenziare, ma anche da realizzare. Penso al collegamento ferroviario con l'aeroporto di Orio al Serio, un'opportunità che dobbiamo cogliere".    

"La provincia di Bergamo è percorsa da vere e proprie dorsali della rete ferroviaria regionale: la Milano-Bergamo via Treviglio trasporta ogni giorno oltre 30mila viaggiatori, la S6 Treviglio-Milano-Novara 47mila, la S5 Treviglio-Milano-Varese quasi 66mila. Sono numeri in continua crescita - la Milano-Bergamo via Treviglio nel 2018 ha guadagnato oltre 2700 passeggeri; le due linee suburbane 5000 passeggeri ciascuna - che alzano continuamente gli standard del servizio richiesto al sistema ferroviario"ha proseguito l'AD Piuri, sottolineando la necessità di una mobilità ferroviaria che risponda alla domanda reale:"Il 39% degli spostamenti in provincia di Bergamo si registra nel capoluogo; il 23% a Treviglio; l'8,8% a Verdello, il 5,3% a Romano. Sono numeri che bisogna tenere in considerazione per una mobilità di sistema, integrata".

L'AD di Trenord ha continuato:"A Bergamo state sperimentando quanto sia importante un lavoro costante e lungimirante sulle infrastrutture: la chiusura del Ponte San Michele, per cui faticosamente siamo riusciti a mettere in campo interventi 'tampone', è il segnale della necessità di interventi infrastrutturali che consentano al servizio ferroviario di crescere ulteriormente, per esempio velocizzando il collegamento con Milano. È il caso del raddoppio Bergamo-Ponte San Pietro, dell'ammodernamento della tratta Ponte San Pietro-Carnate, della realizzazione del terzo binario nella tratta Monza-Villasanta-Arcore".

"Lavorare sull'infrastruttura significa anche cogliere nuove opportunità, per il territorio e per tutta la Lombardia- ha concluso l'AD Piuri.Il collegamento ferroviario di Bergamo con l'aeroporto di Orio al Serio è una di queste: grazie al treno sarà possibile offrire ai viaggiatori una connessione diretta, comoda, sostenibile fra l'aeroporto e la città di Milano, l'Alta Velocità, le linee regionali e suburbane. Forti dell'esperienza maturata con il Malpensa Express, che in vent'anni di attività ha guadagnato una quota di mercato del 14%, ci candidiamo per cogliere questa opportunità e intercettare la domanda proveniente dal territorio con collegamenti veloci ogni mezz'ora da e per Milano".

[Comunicato.pdf]