RIMBORSI COVID19

RIMBORSI PER IL MANCATO UTILIZZO DEI TITOLI DI VIAGGIO NEL PERIODO DI EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID19

Definite le disposizioni nazionali per il comparto del trasporto locale.
Le richieste dovranno essere inoltrate via web con autocertificazione.


I clienti di Trenord che hanno acquistato e non utilizzato, a causa del lockdown, un abbonamento mensile del mese di marzo 2020 o abbonamenti di durata superiore (es: annuali) validi a marzo e/o aprile 2020, hanno diritto a un voucher di pari valore dell'abbonamento mensile o della quota parte del valore della mensilità non utilizzata per gli abbonamenti Trimestrali/Annuali.
Lo stabilisce, a beneficio di tutti gli utenti delle aziende di trasporto pubblico locale, l'art. 215 del D.L. n. 34/2020, convertito con modificazioni dalla Legge n. 77/2020 che riconosce rimborsi per il mancato utilizzo dei titoli di viaggio nel periodo di emergenza epidemiologica da Covid-19. Per la Lombardia le modalità di applicazionesono state condivise dalle associazioni di categoria delle aziende di trasporto (Anav, AssTra e Agens) e dalle Agenzie per il TPL.

Da lunedì 10 agosto è dunque, possibile inoltrare le richieste direttamente dal sito trenord.it secondo le norme previste dalle attuali CGT Trenord.


Tutte le domande già presentate nei mesi scorsi e sospese in attesa delle disposizioni governative, dovranno essere integrate accedendo alla apposita form online allegando il MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE previsto dalla normativa.


Il termine ultimo per la presentazione della domanda di rimborso è il 31 ottobre 2020.


 COSA PREVEDE LA NORMATIVA


- Per poter ricevere il rimborso, il titolare dell'abbonamento deve presentare domanda di rimborso ai sensi dell'art. 215 del DL 34/2020, convertito con modificazioni dalla Legge n. 77/2020;

 

- La domanda di rimborso, corredata da autocertificazione relativa al mancato utilizzo ed eventuale documentazione aggiuntiva, deve essere presentata all'azienda che ha emesso l'abbonamento, la cui partita IVA è presente sul titolo oggetto del rimborso;

 

- L'azienda effettua l'istruttoria della domanda di rimborso ed entro 30 giorni dispone il rimborso sotto forma di voucher/estensione dell'abbonamento o fornisce spiegazione motivata del diniego;

 

- L'importo del voucher sarà così determinato:
a. per gli abbonamenti mensili validi a marzo 2020: voucher corrispondente al valore di 1 mensile per cui si presenta la richiesta di rimborso;
b. per abbonamenti validi N mesi: voucher pari a 1/N (se valido a marzo o aprile 2020) o 2/N (se valido a marzo e aprile 2020) del costo effettivamente sostenuto dal titolare dell'abbonamento per cui si presenta la richiesta di rimborso;

 

- Il voucher emesso dall'azienda è nominativo, non frazionabile, valido per l'acquisto di titoli nominativi emessi dall'azienda che ha emesso il voucher per le richieste di rimborso che non rientrano nella fattispecie dell'art. 215 del DL 34/2020, convertito con modifiche dalla legge 77/2020, si applica quanto previsto dall'art. 31 e dall'art. 42 comma 5 del Regolamento Regionale n. 4/2014 e dalle Condizioni Generali di Trasporto delle singole aziende.

 

- I titolari di abbonamenti acquistati tramite convenzione aziendale potranno inoltrare richiesta al proprio mobility manager, secondo modalità specifiche concordate da Trenord con ogni ente convenzionato.

 

- Oltre ai rimborsi per i titoli ordinari, si è valutato di procedere con analoghi meccanismi di rimborso per i titoli agevolati "Io Viaggio Ovunque in Lombardia - agevolata" (IVOLA) disciplinati dalla d.g.r. 20 novembre 2017, n. 7390 e ss.mm.ii. e rilasciati da Trenord.

 

Sono previste modalità di rimborso specifiche per i titoli di viaggio IVOL agevolata inutilizzati a causa dell'emergenza Covid-19 (come stabilito dalla dgr n. 3559 del 14 settembre 2020), riconosciuto per i beneficiari di 2^ fascia (abbonamento annuale di € 80) e di 3^ fascia (abbonamento annuale di € 699). Non è riconosciuto alcun rimborso ai beneficiari di 1^ fascia. Per tutti i dettagli consultare questa pagina dove sono indicate le regole per la richiesta di rimborso.

 

 

  • • Trenord attiverà i voucher, trattandosi della soluzione più flessibile per agevolare tutte le esigenze dei clienti, in particolare quelli che, per le più diverse ragioni, hanno deciso di cambiare le loro abitudini di viaggio (smart working, fine del ciclo scolastico, …).

  • • Trenord rimborserà mediante voucher tanto i titoli di viaggio solo ferroviari quanto quelli integrati  IVOL, IVOP, STIBM se emessi da Trenord (ogni operatore processerà unicamente le richieste per i titoli di propria emissione).

  • • I voucher ricevuti sono spendibili esclusivamente sullo store trenord.it accedendo alla propria pagina personale. Il voucher può essere speso in maniera scalare, per più acquisti, fino ad esaurimento dell'importo a disposizione.    

 


COME FARE

 a. TITOLI acquistati presso Biglietterie Trenord, Rivendite autorizzate, Distributrici automatiche di stazione 

COME FARE

a. REGISTRAZIONE - Il cliente che ha acquistato abbonamenti presso biglietterie, punti vendita e distributrici automatiche di stazione, se non è già in possesso di credenziali per l'accesso all'area personale del sito Trenord, deve eseguire la REGISTRAZIONE SUL SITO TRENORD*.

* Coloro che nei mesi scorsi hanno già inoltrato richiesta di rimborso via mail o in biglietteri attraverso modulo cartaceo, occorre si registrino utilizzando come USER l'indirizzo mail utilizzato o quello che è stato indicato sul modulo cartaceo.

b. FORM ONLINE - Una volta registrato, inserendo le proprie user e password si può accedere al FORM DEDICATO ai rimborsi con causale Emergenza Covid-19 e procedere con la richiesta, caricando i documenti richiesti**:  

    1. Copia [scansione o immagine] di un documento di identità fronte retro;

    2. Copia titolo di viaggio o della tessera di viaggio;

    3. Ricevuta di acquisto se titolo di viaggio caricato su tessera;

    4. Autocertificazione debitamente compilata e firmata relativa al mancato utilizzo dei servizi di trasporto.

  

** Nel caso di pratica già inoltrata online, occorre accedere alla stessa FORM e procedere semplicemente all'integrazione della stessa inoltrando la sola AUTOCERTIFICAZIONE debitamente compilata e firmata.

Al termine della semplice procedura, il cliente riceverà una mail da Trenord che certifica la ricezione della richiesta.  

 b. TITOLI acquistati su App Trenitalia o portale trenitalia.it

COME FARE

a. REGISTRAZIONE - Il cliente che ha acquistato abbonamenti presso biglietterie, punti vendita e distributrici automatiche di stazione, se non è già in possesso di credenziali per l'accesso all'area personale del sito Trenord, deve eseguire la REGISTRAZIONE SUL SITO TRENORD*.

* Coloro che nei mesi scorsi hanno già inoltrato richiesta di rimborso via mail o in biglietteri attraverso modulo cartaceo, occorre si registrino utilizzando come USER l'indirizzo mail utilizzato o quello che è stato indicato sul modulo cartaceo.

b. FORM ONLINE - Una volta registrato, inserendo le proprie user e password si può accedere al FORM DEDICATO ai rimborsi con causale Emergenza Covid-19 e procedere con la richiesta, caricando i documenti richiesti**:  

    1. Copia [scansione o immagine] di un documento di identità fronte retro;

    2. Copia titolo di viaggio o della tessera di viaggio;

    3. Ricevuta di acquisto se titolo di viaggio caricato su tessera;

    4. Autocertificazione debitamente compilata e firmata relativa al mancato utilizzo dei servizi di trasporto.

  

** Nel caso di pratica già inoltrata online, occorre accedere alla stessa FORM e procedere semplicemente all'integrazione della stessa inoltrando la sola AUTOCERTIFICAZIONE debitamente compilata e firmata.

Al termine della semplice procedura, il cliente riceverà una mail da Trenord che certifica la ricezione della richiesta.  

 

 c. TITOLI acquistati su canali online Trenord [Trenord.it, App Trenord]

COME FARE 

La richiesta va inoltrata al FORM  con causale Emergenza Covid-19,  allegando i seguenti documenti: 

    1. Autocertificazione debitamente compilata e firmata relativa al mancato utilizzo dei servizi di trasporto.

 

Al termine della semplice procedura, la form rilascerà una conferma di riscontro che certifica la ricezione della conferma.